Progettare viaggi con Google: da Google Destinations e Google Trips a Google Travel, l’evoluzione di Google per il settore turistico

60

Google manda in pensione Google Trips: manca poco più di un mese alla chiusura dell’applicazione, nata nel 2016 come organizzatore di viaggi in formato tascabile. Difatti, “Big G” ha annunciato che a partire dal 5 agosto 2019 l’app Google Trips sarà spenta e le sue funzioni trasferite ad altri prodotti, come Maps e Ricerca Google.

La notizia non dovrebbe sorprendere: i prodotti Google nascono, vengono testati sul mercato e spesso ritirati o modificati per essere integrati in altri prodotti; ad esempio, è questo il caso di Google Now, trasformato dall’azienda di Mountain View in Assistente Google.

Google Travel rappresenta di fatto un’evoluzione di Google Trips, una piattaforma che racchiude la ricerca, la progettazione e la gestione del viaggio, grazie all’integrazione con Google Destinations, Google Flights, Hotel Search.

Come funziona Google Travel?

Il nuovo prodotto Google è una vera e propria landing page, una pagina di atterraggio da usare come guida turistica e organizzatore di viaggi.

La Home (Trips in inglese – da qui la confusione con l’omonima applicazione in fase di dismissione), consente di cercare voli, hotel, attrazioni turistiche e luoghi da visitare per creare un vero e proprio itinerario di viaggio.

Schermata Viaggi

Nello specifico, la sezione “Esplora” permette di scoprire nuove mete di viaggio: puoi lasciarti ispirare dai suggerimenti sulle destinazioni più popolari tra gli altri viaggiatori oppure cercare informazioni su una destinazione specifica.

Schermata Googlel Esplora

Dopo aver scelto la destinazione, troverai tutte le informazioni utili per programmare il viaggio, aggregate insieme, in un’unica pagina:

  • Foto della destinazione;
  • Presentazione (ripresa da Wikipedia);
  • Cosa visitare, in base alle informazioni fornite dagli abitanti del luogo e da altri viaggiatori;
  • Itinerari suggeriti, da 24 a 72 ore;
  • Come pianificare il viaggio, con suggerimenti di acquisto volo+hotel;
  • Informazioni sul meteo e sul periodo migliore in cui viaggiare verso quella meta;
  • Video di YouTube che parlano della destinazione;
  • Suggerimenti su come prolungare il viaggio e creare un itinerario con più tappe;
  • Informazioni su altri luoghi da visitare nei dintorni.

Una vera e propria guida di viaggi a portata di mouse o di pollice, consultabile da desktop e da cellulare!

Se, invece, hai già le idee chiare su dove trascorrere le vacanze, Google Travel ti offre la possibilità di cercare il volo e l’alloggio. Attualmente, entrambe le sezioni “Voli” e “Hotel” funzionano come un qualsiasi altro comparatore di prezzi: dopo la scelta, sarai indirizzato sul sito web della compagnia aerea per acquistare il volo.

Google Viaggi Schermata Voli

Scegliere dove alloggiare è molo semplice, grazie alla presenza di schede informative sulle strutture, di una mappa, di foto e di recensioni di altri ospiti su Google, TripAdvisor o Booking. Dopo aver selezionato la sistemazione che preferisci, puoi decidere se prenotare direttamente sul sito della struttura oppure affidarti a una OTA (Online Travel Agency) come Booking, Expedia o altre. Tra le funzioni in programma per il futuro, ci sarà la possibilità di prenotare l’hotel direttamente dalla piattaforma.

Ricerca Hotel su Google viaggi

Una volta completata la prenotazione di voli e hotel, nella Home “Viaggi” compariranno i dettagli delle tue prenotazioni confermate: destinazione, compagnia aerea, data e orario di partenza del volo; nome dell’hotel e date del soggiorno, con la possibilità di continuare a pianificare il viaggio, aggiungendo informazioni sulla destinazione, cosa visitare, eventi, ristoranti. Insomma, Google Travel vuole che la tua vacanza sia perfetta e ti aiuta a organizzarla fino all’ultimo dettaglio!

Google viaggi - schermata viaggi imminenti
Google viaggi - Informazioni sulla destinazione

Google Travel è anche un ottimo assistente. Forse hai cercato un volo o un hotel, ma non hai completato la tua prenotazione perché sei stato distratto da qualcosa, non avevi la carta di credito per completare il tuo acquisto, hai cambiato dispositivo di ricerca. I motivi per abbandonare la ricerca di un viaggio sono tantissimi, ma ci pensa Google a farti un promemoria! Nella tua pagina “Viaggi”, trovi anche una sezione “Viaggi potenziali”, una serie di destinazioni che Google ti propone in base alle tue ricerche di voli o hotel. Inoltre, per non farti dimenticare i bei viaggi che hai già fatto, l’ultima sezione della Home è dedicata ai “Viaggi effettuati”, le località che hai già visitato, in ordine cronologico; in questa sezione troverai anche i viaggi prenotati, ma annullati e sarai tu a doverli rimuovere manualmente.

Google viaggi - viaggi effettuati

Google Travel e la privacy

Come fa Google Travel ad avere tutte queste informazioni? Le “pesca” in maniera automatica: se usi Google come motore di ricerca, Gmail per prenotare hotel e acquistare voli, inserisci i tuoi appuntamenti all’interno di Google Calendar, salvi i luoghi da visitare su Google Maps, Google Travel è in grado di recuperare in maniera automatica tutto ciò che riguarda i tuoi viaggi, futuri e passati.

Per questo motivo, è fondamentale che tu sia consapevole delle informazioni che condividi online e di come sia tutelata la tua privacy: ecco perché ti consiglio di leggere regolarmente le Norme sulla Privacy di Google e di attivare la verifica in due passaggi per l’accesso al tuo account Google, in modo da proteggere le tue informazioni da eventuali malintenzionati.

Hai visto quante cose puoi fare con Google Travel? Inizia subito a usare la nuova piattaforma e condividi l’articolo con i tuoi amici per iniziare a progettare insieme il prossimo viaggio!

Articolo precedenteLa vera gestione dei profili social
Articolo successivoScrittura professionale
Irene Schillaci
Social media strategist, copywriter e digital PR, Irene Schillaci si occupa di marketing culturale, promozione del territorio, strategie di comunicazione digitale e gestione della reputazione per il settore turistico e musicale. Ha gestito i canali social di diversi eventi (BE-Wizard!, Visual Storytelling Days, Da Zero a SEO, Beach&Love, SEO&Love, Beautiful Day Ekis), tenuto corsi sull’uso efficace dei social media e conferenze in ambito turistico (TTG Travel Experience, BTM Puglia). Attualmente collabora con diverse agenzie di marketing come consulente, gestisce community online e crea contenuti per siti web, blog e canali social di associazioni, liberi professionisti, piccole e medie imprese in vari settori (formazione, servizi B2B, turismo).