Tre consigli di lettura per genitori digitali

264

Internet e le nuove tecnologie hanno modificato in profondità le abitudini degli adolescenti. Lo smartphone e gli altri strumenti digitali incidono sul tempo libero, sulle relazioni, sullo studio, sulla formazione. Un impatto che si trasforma in una sfida complessa per i genitori. Il Centro Studi di Eipass ha selezionato tre letture consigliate, da portare in vacanza, per approfondire i temi indicati e raccogliere spunti e suggerimenti.

Genitori digitali

L’approccio scientifico è alla base di tutti i lavori di Barbara Volpi, psicologa e specialista in psicologia clinica, con diverse pubblicazioni alle spalle. Emerge anche in questo libro, Genitori Digitali (disponibile qui), dedicato a tutte le coppie che si ritrovano a crescere figli nell’era dell’iperconnessione. Alle loro paure e perplessità, l’autrice risponde in modo chiaro e puntuale, fornendo strumenti e spunti di riflessioni per riscoprirsi appunto genitori digitali.

Lungo i IX capitoli del testo, si ripercorrono tutte le tappe dello sviluppo di un ragazzo, dalla nascita fino alla maggiore età. Per ciascuna fase, viene indagato il giusto approccio al digitale. L’uso della rete e delle sue potenzialità, infatti, deve crescere insieme al bambino. In quest’ottica, la formazione alla digitalità consapevole diventa parte integrante dell’educazione complessiva di un figlio.

Lo smartphone, da un punto di vista tecnologico, ha ribaltato i rapporti di forza, con i genitori che hanno tutto da imparare dai loro figli. Un ribaltamento che però non può sfociare anche in una perdita di autorevolezza. Ecco perché occorre immaginare nuove strategie e dotarsi di strumenti duttili.

Generazioni a confronto

Un’analisi che mette una accanto all’altra tre generazioni, dagli under 18 fino agli over 60. Un confronto che indaga come il digitale abbia cambiato profondamente le abitudini degli adolescenti, incidendo sul rapporto tra noia e divertimento, sulla socialità, sulla fisicità delle relazioni. In questa cornice, un approfondimento particolare è dedicato al cyberbullismo.

Scritto a sei mani da Vincenzo Bianculli, Enrico Bisenzi e Marco Pini, Generazioni a confronto è un prodotto editoriale davvero multimediale, perché mescola testi, grafici e contributi audio. L’evoluzione generazionale la si ascolta direttamente dalle voci dei protagonisti, per un’esperienza immersiva e coinvolgente.

Il testo, disponibile in download gratuito in tre diversi formati (pdf, Mobi e Epub), scivola via con interesse, articolato in tre macro sezioni. La prima parte è proprio quella dell’ascolto, che restituisce in maniera plastica le differenze generazionali. A seguire, un focus sul cyberbullismo, che si avvale anche dei dati di un’indagine (non statistica), condotta all’interno delle scuole, coinvolgendo ragazzi, genitori e docenti. Infine, le conclusioni degli autori, condensate in un’agile sequenza di indicazioni e “avvisi ai naviganti”.

Generazioni digitali

Per conoscere il cyberbullismo bisogna avventurarsi fuori dal cyberspazio. Si snoda a partire da questa convinzione l’analisi del fenomeno proposta da Marco Sanavio e Luce Maria Busetto. Generazioni digitali (disponibile qui) è un libro che si propone come efficace supporto per genitori e insegnati, aiutandoli a costruire delle strategie che gli permettano di intervenire in prima persona nei casi di bullismo “digitale”.

Gli autori si spingono oltre la semplice analisi delle casistiche e la stesura di regole e buone pratiche, sforzandosi di delineare i contorni di un percorso complesso e completo. Un iter che attraversa quattro fasi: ascolto, simbolizzazione, riappropriazione e autonormazione. Ogni tassello è necessario per affrontare il problema alla radice, senza limitarsi a soluzioni di carattere palliativo. Nel caos delle pubblicazioni dedicate al cyberbullismo, spesso confuse e poco approfondite, Generazioni digitali spicca per il valore dei contenuti e per la facilità della lettura.

Il Team di EIPASS vi augura buone vacanze e buona lettura!