fb
3037
0

Come prevenire e difendersi dal furto di identità su Facebook

3037
0

Il furto di identità su Facebook avviene con la creazione di un account finto, da parte di un’altra persona, che utilizza il nostro nome e le nostre foto.

Prendere le foto di una persona esistente, così come i suoi dati, è un reato regolato dall’art 494 del Codice Penale.

Come difendersi?

Innanzitutto è importante accorgersi che ci hanno rubato l’identità.

  • Effettuiamo periodicamente delle ricerche in Facebook, inserendo il nostro nome e cognome nella barra di ricerca. In questo modo appariranno account omonimi. Se fra questi c’è un account omonimo, non aperto da noi, con la nostra foto di profilo, allora è un account fake.
  • Un’altra ricerca utile è quella per immagini su Google. Carichiamo una nostra foto di profilo e cerchiamola. Se appare su più profili, che sappiano non essere nostri, allora abbiamo trovato altri account fake.

Se abbiamo individuato un profilo falso, segnaliamolo a Facebook.

  • Sulla pagina del profilo falso, in alto a destra, accanto al tasto “Messaggio”, clicchiamo sull’icona con i tre puntini verticali e poi su “segnala” > “segnala questo profilo” > “finge di essere me o una persona che conosco”
  • Invitiamo anche i nostri amici a segnalare in questo modo il profilo fake. In base al numero di segnalazioni ricevute, Facebook sarà più o meno veloce a bloccare quell’account.
  • Denunciamo il profilo anche alla Polizia Postale. Il Garante della Privacy si è espresso obbligando Facebook a rivelare al vero interessato tutte le informazioni relative all’account falso.
  • Contattiamo un legale che provvederà a salvare tutte le prove del furto e a chiedere il risarcimento danni.

Come prevenire?

  • Selezioniamo le persone a cui dare l’amicizia su Facebook: se la richiesta è sospetta, verifichiamo sempre che non sia un account clonato ed eventualmente segnaliamolo.
  • Prestiamo attenzione ai messaggi ricevuti: se contengono richieste strane, link poco chiari, scrittura sgrammaticata e piena di refusi, non diamo l’amicizia.
  • Verifichiamo le applicazioni di terze parti che accedono al nostro profilo Facebook, da “Impostazioni” > “App e siti web”
Tiziana Mercurio
WRITTEN BY

Tiziana Mercurio

Esperta in progettazione e didattica in ambito educational, mi occupo da anni di formazione in modalità e-learning, con un focus particolare sulla didattica con il digitale. Mi piace definirmi una facilitatrice: coordinare e rendere fluida la comunicazione tra diversi soggetti per raggiungere obiettivi condivisi. Curo le partnership strategiche e l'organizzazione di eventi formativi. Tutto questo sostenuto da competenze di copy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.