Graduatorie provinciali, più di 725mila domande presentate: le tappe per la valutazione

1558

Ieri, 6 agosto, alle 23.59 si è chiuso il sistema per la presentazione delle domande per le GPS di I e II fascia.

Il numero ufficioso delle domande presentate è 725mila, secondo quanto dichiarato dalla Ministra Azzolina durante la trasmissione su La7, In Onda.

Cosa succede adesso?

Valutazione

Già a partire dal 7 agosto, gli Uffici Scolastici Territoriali provvedono alla valutazione dei titoli, con l’obiettivo di pubblicare le graduatorie entro fine agosto, così come richiesto dal Ministero dell’Istruzione.

Dato il numero elevato di domande presentate, gli UST saranno aiutati dalle Scuole Polo nella valutazione per singola classe di concorso o gruppi di classi di concorso.

I controlli sulle dichiarazioni presentate spettano al Dirigente Scolastico della scuola in cui il docente stipula il primo contratto.

Il dirigente comunica l’esito della verifica all’Ufficio Scolastico, che provvede ad inserire i dati nell’Anagrafe nazionale del personale docente.

Se la verifica ha avuto esito negativo il punteggio del docente dovrà essere rettificato o il docente dovrà essere escluso dalla procedura qualora la verifica riguardi il titolo di accesso.

In considerazione del numero delle domande presentate e delle tabelle di valutazione titoli molto diverse da quelle dei precedenti aggiornamenti delle Graduatorie di Istituto, non è chiaro quanto potrebbe rivelarsi complessa l’effettiva valutazione delle domande. La responsabilità è tutta nelle mani degli Uffici Scolastici.

Il rischio è che gli aspiranti docenti abbiamo inserito molti più titoli di quelli che potrebbero essere valutati secondo le tabelle delle GPS; titoli e servizi già presentati e valutati nel 2017, nella speranza di farli rientrare anche in questa nuova valutazione.

Pubblicazione e assegnazione supplenze

Si ipotizza che le nuove graduatorie saranno pronte dopo Ferragosto e comunque “entro fine agosto”, come raccomandato dal Ministero.

Le supplenze al 31 agosto e 30 giugno, sono gestite dagli Uffici Scolastici (direttamente o tramite le scuole polo) e saranno assegnate con priorità dalle GaE.

In caso di esaurimento o incapienza delle GaE, si passerà alle GPS e successivamente alle graduatorie di istituto.

Le supplenze temporanee saranno assegnate solo attraverso lo scorrimento delle graduatorie di istituto, direttamente dai Dirigenti Scolastici.