Dottore, perché il mio sito non compare su Google? Diagnosi e terapie SEO

1321
Pillole di seo

Sviluppare contenuti di qualità non basta: impariamo un fattore di ranking importante ma sottovalutato

Cosa cercano i pazienti online? Suggerimenti per fare prevenzione e avere uno stile di vita sano, informazioni su diagnosi e terapie di specifiche condizioni mediche, consigli su come affrontare malattie croniche, recensioni di cliniche e studi medici.

Questa ricerca attiva di informazioni rappresenta un’opportunità unica per entrare in contatto con nuovi pazienti e stabilire una fiducia che li porterà un domani a rivolgersi a te quando ne avranno bisogno.

Ma come farsi trovare? Sono i motori di ricerca come Google a determinare quali siti appaiono e in quale ordine per ogni specifica ricerca. Ottimizzare i propri contenuti in ottica SEO (Search Engine Optimization) è insomma di vitale importanza per fare in modo che chi ti sta cercando arrivi fino a te.

La base: contenuti di valore

Non basta avere un sito con un’alberatura e dei contenuti statici ottimizzati secondo alcune chiavi di ricerca. Oggi per avere una campagna SEO di successo su un tema come la salute è indispensabile capire tutte le categorie di informazioni che i pazienti stanno cercando e creare contenuti di valore per rispondere a tutte queste esigenze. Se gestisci già un blog, potresti già essere a buon punto nel fornire ai tuoi pazienti attuali e futuri i consigli di un esperto su argomenti di loro interesse.

Il segreto di un buon ranking

Ma creare contenuti a misura di paziente, per quanto possano essere ben scritti, non migliorerà il tuo ranking su Google se li pubblichi sul tuo sito e basta. Non puoi affidarti solo al tuo blog per dare al tuo studio medico il vantaggio competitivo della prima pagina di risultati. Manca ancora un elemento fondamentale per permettere a Google di posizionarti meglio, un elemento che viene effettivamente trascurato da buona parte delle campagne SEO di aziende medico-sanitarie.

Backlink: la terapia ideale ai problemi di posizionamento

Se un sito che gode di buona reputazione parla di te o dei tuoi contenuti inserendo un link per raggiungere il tuo sito, la qualità e la quantità di questi link ha un impatto significativo sulla tua presenza per chiavi di ricerca relative agli argomenti e alle parole chiave al centro dell’intervento.

Questi collegamenti, detti “backlink”, sono uno dei più importanti fattori di ranking di Google. Avere una vasta gamma di siti autorevoli e d’alto profilo che mettono link al tuo sito con testi chiari e naturali e non forzati e fuorvianti aumenta molto la probabilità che tu compaia nella prima pagina dei risultati di ricerca per la chiave di tuo interesse.

Questa sottile ma grande differenza è paragonabile a quella tra considerare sé stessi esperti in un campo ed essere invece considerati esperti da altri professionisti dello stesso campo. Creare contenuti la cui importanza è riconosciuta da altri media è una delle terapie più efficaci e sottovalutate alla poca visibilità sui motori di ricerca.

Risultati in continuo mutamento: ecco perché affidarsi a un esperto del settore

Detto questo, è ovvio che non basta qualche link per portare automaticamente il tuo sito al successo. È importante affidarsi sempre all’esperienza e alla professionalità di un’agenzia specializzata per affrontare ogni possibile criticità nel modo migliore e avere risultati che si mantengono positivi col passare del tempo.