Aziende e Strategia Digitale: la parola d’ordine è “Competenze”

614
palla da basket

In un panorama digitale che si fa sempre più competitivo, complesso e sfaccettato, è cruciale conoscere quali canali digitali utilizzare, e soprattutto come utilizzarli, per assicurare il successo di un business.

Una presenza online precisa e forte rappresenta una fonte di opportunità immensa per chi oggi ha bisogno di raggiungere un pubblico specifico.

Per questo le aziende, di qualunque dimensione siano, hanno bisogno di persone al loro interno che dispongano delle competenze digitali necessarie a comprendere quali piattaforme e strumenti fanno al caso loro.

Prima ancora di questo, però, è necessario per un business capire se davvero può trarre beneficio da un certo tipo di presenza online.

Per ottenere risultati concreti, non sprecare tempo e risorse, e soprattutto evitare di commettere errori, servono capacità di analisi e di pianificazione unite ad una strategia molto precisa di marketing digitale.

Molto interessante il punto di vista del saggista e comunicatore inglese Simon Sinek, che nel suo ormai fondamentale “Start With Why” sottolinea come sia importante iniziare dal “perché” siamo sul mercato e facciamo ciò che facciamo, rendendo questo punto centrale nella strategia di comunicazione.

Quanto dice Sinek è vero, anche se non bisogna mai perdere di vista una struttura ancora più semplice, che è basilare per ogni azione digitale che si voglia intraprendere: capire i problemi che hanno i potenziali clienti e presentare i nostri prodotti come la soluzione.

Insomma, una “proposta di valore online” che ci rende utili e unici, differenti dagli altri e migliori proprio perché diversi, capaci di assicurare qualcosa che gli altri non hanno o non possono offrire.

In un’ epoca in cui i consumatori si sono spostati in massa sul digitale, il vecchio adagio secondo il quale “se non ci sei non esisti”, è diventato “anche se non sei presente, qualcuno sta parlando di te o cercando informazioni” e quindi essere presenti per ascoltare, rispondere e proporre i propri contenuti è il primo passo strategico.

Se questi contenuti esprimono poi un’idea forte del nostro business, rilevante e interessante, il gioco è fatto.

Come si costruisce una strategia digitale

Una strategia digitale può partire da tre semplici parole: Opportunità, Pianificazione, Azione.

Le Opportunità sono quelle offerte da ogni singolo canale digitale che abbiamo a disposizione.

Il nostro prodotto risponde a domande ed esigenze molto cercate sui motori di ricerca? Aprire un blog aziendale lavorando sulla SEO e investire su Google ADS potrebbe essere interessante.

Abbiamo un prodotto innovativo e bello da vedere? Perché non realizzare un video e diffonderlo su Facebook e Youtube, con un’inserzione sponsorizzata rivolta a utenti interessati a quel tipo di novità, con l’obiettivo di generare contatti o vendite dirette?

Abbiamo necessità di promuovere un e-commerce? Potrebbe essere utile creare delle vetrine digitali sui social media che permettono l’acquisto con un clic a partire da un’immagine, integrandoli con il nostro sito web.

Sono solo alcuni esempi che fanno capire come una prima fase di studio permetta di realizzare una pianificazione chiara dei canali e dei contenuti necessari a raggiungere i nostri obiettivi.

Da qui si passa alla Pianificazione vera e propria: sia che si parta da zero, sia che si vogliano “rinvigorire” i propri canali digitali, studiare la situazione di partenza attraverso strumenti dedicati e fissare degli obiettivi realistici a medio-lungo termine è lo step necessario.

Stabilire una linea di comunicazione, il tono di voce dell’azienda online, uno stile visuale e un calendario editoriale preciso aiuta a stabilire dei confini entro i quali l’azienda e i suoi professionisti si muoveranno per entrare in contatto con gli utenti, parlare con loro, stimolare contatti e vendite e generare una buona reputazione per il brand.

Da qui si passa all’Azione: realizzare e pubblicare contenuti, testuali e/o visuali, diffonderli attraverso i canali che si è deciso di utilizzare nel modo più efficace e adeguato, promuoverli con condivisioni e sponsorizzazioni, fare in modo che gli utenti interagiscano e siano sempre coinvolti.

Rispondere alle domande, stimolare discussioni, proporre argomenti rilevanti e creare una community di utenti sono il “customer care digitale” che può fare la differenza rispetto alla concorrenza.

Il ruolo della formazione per le aziende e i professionisti

Come è facile intuire, ci sono molte competenze che i professionisti o i dipendenti di un’azienda hanno bisogno di sviluppare. Dalla produzione di contenuti social alla pubblicità online, dalla scrittura di newsletter alla gestione delle comunità di utenti online.

La formazione è fondamentale per l’acquisizione o il necessario aggiornamento di capacità che sono centrali per la presenza e il successo digitale di un brand.

Per questo, una delle strategie vincenti nel mondo di oggi è lo sviluppo e il consolidamento di competenze digitali aggiornate che permettano di mettere in campo strategie per raggiungere gli obiettivi, concreti e misurabili, di cui le aziende hanno bisogno per il loro successo online.